AA.VV. - Marinaio Gaio

Da WikiFreaks.
Imnodi.jpg
Artista AA.VV.
Titolo album Marinaio Gaio
Etichetta
Anno pubblicazione
Tipo album Full length
Recensore Alessia De Luca
Voto Beautiful Freaks
Recensione reperibile su Beautiful Freaks 26

Recensione di Beautiful Freaks

Godibili quanto la bella e mutevole Senigallia d’estate i personaggi del Marinaio Gaio, piccola e giovanissima etichetta marchigiana al primo bagno nel magico mare indipendente italiano. 5 band, due pezzi ciascuno, per una compilation che presenta i propri prodigi e le proprie possibilità. Sguazzano felici e strafatti di flirt come nuvole dense, stralunate e volubili al primo appuntamento: si parte che è pomeriggio con l’innocenza delle melodie pop dei CHEWINGUM, tutto sole e storie anni ‘60, per poi passare all’oscurità crepuscolare e new wave dei M.A.Z.C.A. con la notevole ”First hour of summer”. La notte arriva e sei già nel dondolio morboso e urgente del “punk minerale” dei DADAMATTO, avant-rock corrosivo e potente dei LLEROY. E quando ti sembra di averli conosciuti tutti, arriva il profondo incedere vocale-Arab strap degli OGINOKNAUS a lasciarti quel qualcosa in più, che sia il sapore del risveglio, con “Morning coffee+ table”, che sia una promessa nuova, con “Kirby”.