After Apocalypse - After Apocalypse

Da WikiFreaks.
(cop) After Apocalypse - AA.jpg
Artista After Apocalypse
Titolo album After Apocalypse
Etichetta Logic(il)logic Records‎
Anno pubblicazione 2015
Tipo album Full length
Recensore Tiziano Ciasco
Voto Beautiful Freaks 6.5
Recensione reperibile su Beautiful Freaks 52

Recensione di Beautiful Freaks

A poco più di un anno dalla formazione, i bresciani After Apocalypse esordiscono con questo omonimo album, presentando uno stile molto vicino al symphonic metal, ma contaminato da parecchi generi, come il death, il black, il gothic e il power metal. Particolarità del sound di questa band sono la presenza massiccia del clarinetto, suonato da Varghar, e l’alternarsi della voce lirica di Elena e del growl cavernoso (anche più della media) del già citato Varghar. Entrambi esibiscono tuttavia una nota dolente: il growl risulta spesso “impastato” e la voce di Elena sembra debole in alcune tracce, soprattutto nella prima parte del disco. Quando le due voci si alternano, oppure vanno in duetto, il contrasto tra di esse non risulta molto gradito all’orecchio. C’è comunque da dire che la tecnica generale del gruppo è considerevole, alcune melodie sono ben costruite (in particolare quando gli archi fanno delle fugaci ma gradite apparizioni, in tracce come Dark Side, Crying Moon o Sentence) e le ritmiche sono spesso solide, eccetto quando la batteria di Al, caratterizzata da uno stile dirompente, risulta un po’ eccessiva. Insomma, l’album mostra dei difetti considerevoli (probabilmente il mixaggio ne è il principale colpevole) ma questo debutto tutto sommato promette qualcosa: se questa band deciderà di ritoccare e definire il proprio sound con il loro prossimo album, saranno sicuramente un gruppo da tenere d’occhio.