Alexander Hacke & Danielle De Picciotto - The ship of fools

Da WikiFreaks.
Imnodi.jpg
Artista Alexander Hacke & Danielle De Picciotto
Titolo album The ship of fools
Etichetta Potomak
Anno pubblicazione 2008
Tipo album Full length
Recensore Gianni Romano
Voto Beautiful Freaks
Recensione reperibile su Beautiful Freaks 32

Recensione di Beautiful Freaks

Approcciarsi a questo lavoro come ad un semplice cd è inutile e riduttivo… “The ship of fools” è arte totale..un esperienza che va vissuta appieno…appagando la vista e l’udito;una coraggiosa trasposizione dal vivo di una novella del 1458 ad opera dell’umanista Sebastian Brant. Ma c’è anche tanta musica e di gran qualità…l’incontro tra due menti geniali come la tedesca Danielle de Picciotto(che chiaramente non è di origini scandinave) e quel folle di Alexader Hacke non poteva partorire risultati diversi. Il duo alterna abilmente momenti di puro sperimentalismo elettronico ad oscure melodie che riportano alla mente le murder ballad che hanno fatto la fortuna di Nick Cave e dei suoi Bad Seeds;.suoni tribali e ballate country si fondono con voci cavernose e inserti pseudometal al limite del grind… Sul palco l’istrione Hacke,abile trasformista,fa da contraltare alla figura riservata,quasi in secondo piano,di danielle,che statuaria recita i suoi versi e meneggia campionatori e synth con curiosa delicatezza.