Alteria - Encore

Da WikiFreaks.
Imnodi.jpg
Artista Alteria
Titolo album Encore
Etichetta AlterHead Productions
Anno pubblicazione 2013
Tipo album Full length
Recensore Maruska Pesce
Voto Beautiful Freaks 7.5
Recensione reperibile su Beautiful Freaks 47

Recensione di Beautiful Freaks

Quanta follia ci può essere in una persona sola ci si chiede sin dalle prime note…è un disco forte, intenso, molto veloce e se al rock si potesse dare una precisa collocazione musicale Encore è sicuramente da prendere bene in considerazione. Le leggi universali del buon stile sono tutte rispettate, forse pure un po’ troppo, non sgarra mai e per quanto lei stessa lo abbia definito un disco “tamarro” non risulta tale nemmeno per un attimo, il bonus rimane sempre lei, Alteria, voce e unica personalità di rilievo del progetto, protagonista incontrastata e assoluta, è un marchio di fabbrica consolidato. E’ graffiante e esageratamente grunge, poi intensa e lucida interprete e poi ancora romantica sognatrice capace di lasciarsi andare in versioni unplugged più che credibili. Encore è un disco ben calibrato, che suona esattamente come deve suonare, che trae insegnamento e ispirazione da molte realtà concrete del panorama mondiale (anche i Lacuna Coil fanno parte della schiera e paragonare la voce di Alteria al graffio vocale della Cristina nazionale non è tanto difficile, soprattutto quando i toni si alzano). Scorrono ininterrottamente 10 tracce, dieci mani al collo che tentano di strangolare chi ascolta, dieci campanelli d’allarme… una chitarra esageratamente distorta e il caos di sottofondo, semplice e maleducato caos, quello che ci piace sentire quando si deve far del rock e una voce che non lascia spazio ad inutili e superficiali giudizi. Solo così ci si conferma dei vincenti e non molti in Italia possono vantarsi di esser degni di coverizzare i Led Zeppelin, anzi diciamo pure che forse in questo è unica. Grande disco, grande personalità. Aspettiamo con ansia la prossima mossa.