Andrea Giuliani - Bastêrd

Da WikiFreaks.
Imnodi.jpg
Artista Andrea Giuliani
Titolo album Bastêrd
Etichetta
Anno pubblicazione
Tipo album Full length
Recensore Alessia De Luca‎
Voto Beautiful Freaks
Recensione reperibile su Beautiful Freaks 24

Recensione di Beautiful Freaks

Bastêrd. Quello che potrebbe essere il vostro vicino di casa. Esattamente come Andrea Giuliani, l’autore di questo romanzo che lavora, suona, scrive e vive a Ravenna. Dall’interesse per la meccanica alla letteratura il passo è curioso e altrettanto logico: non leggevo un esordio letterario così lucido, realistico e concretamente mentale da quel dì. Bastêrd in romagnolo sta per ragazzino, nel linguaggio comune, semplice bastardo e figlio di buona donna. Bastêrd è la storia di Nemo, un autentico figlio di puttana, visto che sua madre per campare svolgeva proprio questa professione. Lontano dall’essere un romanzo generazionale, Bastêrd rappresenta un insolito e scrosciante ritratto di una condizione umana inquieta e fatta di assenze: amore, emozioni, parole, desideri, tutto pare soffocato in un’incubatrice esterna sulle cui pareti si riflettono i provincialismi di una realtà mediocre e dei suoi personaggi. L’autore indaga nelle scene di vita quotidiana, nelle interminabili ore al bar di paese, nei ricordi e nella tradizione popolare attraverso i pensieri di Nemo, i suoi sogni senza accesso e senza calore, gli anni della sua crescita. Un romanzo che ti conquista come un pugno in pancia quando meno te l’aspetti: abituato il lettore ad un moto leggero uniforme, ecco a poco a poco infrangersi i vetri della normalità e venire a galla la nudità e i torbidi processi del cuore. Tutto fluisce e sconfina in uno stato d’animo alcolico: tra incertezze e ricerca di “pelle”, quello che scopri riesci a vederlo solo alla fine. Quando su e giù per il fiume, si arriva ad un punto ormai lontano dalla sorgente: un immaginario segno che fa intravedere il mare all’orizzonte, dove scegliere se restare fermi o semplicemente iniziare la discesa.