Apash - Association pour l’adoption du sons horripilants

Da WikiFreaks.
Imnodi.jpg
Artista Apash
Titolo album Association pour l’adoption du sons horripilants
Etichetta
Anno pubblicazione 2001
Tipo album Full length
Recensore A.P.
Voto Beautiful Freaks
Recensione reperibile su Beautiful Freaks 11

Recensione di Beautiful Freaks

I tre Apash hanno un sogno, anzi due. Spaccare e assordare Busto Arsizio e riscrivere il rock. Dal loro “cubo-sala prove” insonorizzato a forza di proteste della comprensiva comunità, arrivano queste prime cinque riscritture che all’insegna della bassissima fedeltà ci propongono un gruppo in preda a deliri sonori che facilmente si può accostare ai primissimi Nirvana e ai fin troppo ispirativi Sonic Youth. Forse la nuova era delle sette note elettrificate deve ancora arrivare ma chissà che questi tre “eletti” non adempiano la “profezia”. Noi siamo qui, appena fuori il loro cubo ad aspettare. Fiduciosi. Intanto, oltre a questi pochi brani, si può visitare il loro sito. Davvero gustoso.